Il borgo di San Vittorino riscopre la sua storica festa del Santo Patrono San Vittorino

Home >9 Blog >9 Il borgo di San Vittorino riscopre la sua storica festa del Santo Patrono San Vittorino

Il borgo di San Vittorino riscopre la sua storica festa del Santo Patrono San Vittorino

Torna per il secondo anno, il due settembre, dopo decenni, la festa in onore del Santo Patrono del piccolo borgo di San Vittorino di Cerro al Volturno.  La festa inizia con il giro per le vie del borgo della banda musicale che con le sue melodie mette in allegria tutto il paese. Alle ore 11,30 sono iniziate le celebrazioni in onore del Santo Patrono con la SS Messa e appena dopo si è dato inizio alla lunga processione che ha attraversato tutto il paese fino a fare rientro alla chiesa. La festa dedicata al santo Patrono di San Vittorino è stata festeggiata annualmente fino agli anni Settanta, quando a fine raccolta dei frutti della campagna, per darsi un meritato riposo dopo un lungo ed estenuante lavoro di campagna, i contadini festeggiavano il Santo per poi riprendere i lavori per la semina, il taglio della legna, la raccolta delle uve per il vino e altri prodotti che dovevano servire a mantenere per tutto l’anno il bisogno alimentare della famiglia. I giovani San Vittorinesi hanno voluto riscoprire questa festa tradizionale per riprendere e mantenere vive le tradizioni dei nostri valori religiosi e sociali. Per alcuni cittadini, un po’ più anziani, rientrati dalla capitale per festeggiare questa festa, è stato un giorno di ricordi e di emozioni e hanno apprezzato con gioia l’evento. Dopo il rituale pranzo in famiglia e con gli amici, a sera, in piazza, si è esibito il cantastorie Roppoppò. Alle 24 si chiude in bellezza con i fuochi d’artificio.

Il video:

Raccolta di alcuni momenti dei solenni festeggiamenti in onore di San Vittorino – Santo Patrone del piccolo borgo di San Vittorino di Cerro al Volturno (IS). Nel video sono stati riportati alcuni momenti della banda che fa il giro del borgo e la rappresentazione di alcuni tratti della Processione lungo le vie del paese. A sera, in piazza, il cantastorie Roppoppò e a mezzanotte i fuochi d’artificio.

Alcuni brani del repertorio della banda Musicale Associazione “Fernando Lanzone” – Ailano (Caserta)

2 thoughts on “Il borgo di San Vittorino riscopre la sua storica festa del Santo Patrono San Vittorino

  1. Sono andato via da San Vittorino il 3 ottobre 1954 – Per ragioni scolastiche prima e poi per lavoro e impegni sportivi soprattutto il sabato a la domenica, non sono venuto molte volte e quando venivo era sempre per un giorno o due. Però i ricordi mi sono sempre rimasti nella mente e nel cuore. Nel mese di luglio 2022 e 23 sono venuto a trovare i miei cugini, ma sono rimasto molto deluso nel vedere tutto abbandonato, non ho visto nemmeno un orto con pomodori o insalata ecc. – Purtroppo i tempi sono cambiati e di molto.

    1. Ciao Antonio. La globalizzazione sul modo di vivere e di pensare è arrivata anche da noi e i pochi rimasti in paese sono ormai quasi tutti oltre sessantenni. I giovani cercano il lavoro che qui non c’è e, purtroppo, vanno via. Grazie per il tuo contributo. Un abbraccio da me e da tutti noi di cerroalvolturnoedintorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *