CERRO AL VOLTURNO: RASSEGNA DEI PRINCIPALI AVVENIMENTI – Anno 2018

Home >9 Un ventennio in rassegna >9 CERRO AL VOLTURNO: RASSEGNA DEI PRINCIPALI AVVENIMENTI – Anno 2018

CERRO AL VOLTURNO: RASSEGNA DEI PRINCIPALI AVVENIMENTI – Anno 2018

RASSEGNA DEI PRINCIPALI AVVENIMENTI A CERRO AL VOLTURNO E DINTORNI – Anno 2018

Cerro al Volturno ospita le Volturniadi 2018 

7-8 e 9 agosto- Decima edizione delle Volturniadi. Tutto pronto per riportare entusiasmo e grande spirito di socializzazione tra i comuni  impegnati in questo gioco che vuole rappresentare delle vere e proprio mini  olimpiadi . Le squadre iscritte ai giochi si incontrano come da programma in piazza G. Sedati per poi  attraversare via A. Moro e arrivare allo stadio Mario Di I. ,dove..

16 agosto 2018 L’orchestra CASADEI in piazza a Cupone di Cerro al Volturno

Tutto pronto per onorare San Rocco nel piccolo borgo di Cupone di Cerro al Volturno. Il Comitato festa ha ormai definito tutto l’assetto organizzativo per accogliere nel piccolo borgo di Cupone migliaia di spettatore che si contenderanno i primi posti per ascoltare in piazza la famosa orchestra CASADEI. E si è proprio l’orchestra CASADEI che si esibirà a Cupone il giorno 16 agosto nella piazzetta davanti alla chiesa parrocchiale.
Dopo il boom dell’anno scorso con l’orchestra “Tequila e Montepulciano Band” quest’anno il 16 agosto arriva l’orchestra CASADEI – la più grande orchestra Italiana – che si esibirà in piazza a Cupone di Cerro al Volturno per allietare una serata a tutta l’alta valle del Volturno e dintorni.

27 giugno 2018 Masso in casa dal castello

La caduta del masso  poteva avere conseguenze davvero gravi  se i proprietari dell’abitazione si trovassero  in altri locali  e non nel bagno. Non si sa ancora da dove si è staccato il masso, questo lo accerteranno domani in mattinata i Vigili del Fuoco.In attesa che tutto si risolva il sindaco Remo Di Ianni ha emanato un’ordinanza di sgombero dei locali.

Muore un 55 enne dopo essere stato investito dalle fiamme.

Un commerciante molto noto a Cerro al Volturno e dintorni muore in opsedale, dove era stato ricoverato , dopo essere stato investito dalle fiamme mentre accendeva il fuoco del camino. Non si conoscono con certezza le motivazioni , si sta in attesa che gli inquirenti facciano i relativi rilievi. Il malcapitato era stato prima ricoverato a isernia e poi per le troppe ustioni era stato trasferito al cardalelli di Napoli dove i medici non sono stati in grao di poterlo salvaere per le gravi ustioni riportate.

Cerro al Volturno.

Depotenziamento 118, interviene l’Ordine Medici: “ora basta, tuteleremo in ogni sede il diritto alla salute dei cittadini”.


Un allevatore di 79 anni colpito da un bovino nel piccolo borgo di Foci

Resta ferito a una gamba un allevatore di Cerro al Volturno colpito da un bovino accidentalmente ma, che con difficoltà riesce a chiamare il 118 che interviene e si attiva per raggiongerlo e portarlo all’ospedale con l’aiuto  Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico . l’intervento del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico è stato necessario in quanto la strada per raggiungere il ferito era impervia e poco percorrible con l’ambilanza.

Il sogno di un casello autostradale per la SS 158 e la SS 652

Il sogno di avere anche nel Molise un’autostrada è in fase di realizzazione e il comune di Scapoli convoca il consiglio per chiedere il casello autostradale per l’alta valle del Volturno. Non tutti nel Molise sono d’accordo alla realizzazione di questo tratto di autostrada che dovrebbe congiungere l’Adriatico con il Tirreno, attraversando per il  90% il territorio  Molisano. I due poli da congiungere sono Termoli con il casello autostradale San Vittore pari a 150 chilometri di distanza, con quindici galleria , quattro corsie, 121 viadotti e trentacinque svincoli. Il costo dell’opera si aggira intorno a 3.500 milioni di euro; una bella somma che se utilizzate al meglio può dare respiro al tasso elevato di disoccupazione che si registra in questi periodi nel Molise. La società, già costituita nel gennaio del 2008 con tutto il consiglio di Amministrazione lavora per avere il via libera al progetto preliminare. Non mancano le perplessità e le contrarietà a questa opera, ma tutti gli organi interessati vanno avanti convinti che l’opera sarà un tocca sano per la crescita e lo sviluppo del nostro territorio.

Continua a leggere qui
Io mi fermo qui e lascio i commenti del perché si debba fare e del perché non è necessaria. Una riflessione voglio farla per i problemi di casa nostra, quelli che interessano l’alta valle del Volturno, per intenderci. Senza dubbi e senza ma  la richiesta di avere uno svincolo per l’alta valle del Volturno è valida e da sostenere da parte di tutti i comuni interessati, ma, a mio avviso, dovrebbe essere accompagnata da un’altra richiesta che sicuramente è altrettanto valida: quella di porre fine ai tanti problemi che si verificano ogni giorno attraversando il tratto di strada che va  dalla località Masseria La Corte di Montaquila (IS) e fino all’altezza della centrale idroelettrica Volturno. La strada è piena di insidie dovute alle numerosi curve e a tratti di strada stretta che non consentono un percorso sicuro e in sicurezza. Un’atro problema che ritengo debba essere affrontato è quelle delle macchine autovelox tra il tratto di strada che va da Colli a Volturno a Rionero Sannitico. Quattro autovelox in un tratto di strada che copre circa quattordici chilometri forse è troppo, anche perché il percorso per il settanta per cento è libero dal centro abitato. Un ridimensionamento degli autovelox favorirebbe una minore pressione psicologica ai tanti pendolari e consentirebbe ai vacanzieri di percorrere con più tranquillità il territorio e trovare un momento di pausa per consumare un pasto nei ristori del posto.

Sofia
Author: Sofia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *