RASSEGNA DEI PRINCIPALI AVVENIMENTI A CERRO AL VOLTURNO E DINTORNI – Anno 2015

Home >9 Un ventennio in rassegna >9 RASSEGNA DEI PRINCIPALI AVVENIMENTI A CERRO AL VOLTURNO E DINTORNI – Anno 2015

RASSEGNA DEI PRINCIPALI AVVENIMENTI A CERRO AL VOLTURNO E DINTORNI – Anno 2015

RASSEGNA DEI PRINCIPALI AVVENIMETO A CERRO AL VOLTURNO E DINTORNI – Anno 2015

24 gennaio 2015 – Ricostituzione della Pro loco a Cerro al Volturno

L’amministrazione promuove -i giovani rispondono, questo è il motto che diamo alla riunione del 24 gennaio u.s. fatta nei locali della sala comunale di Cerro al Volturno. Dopo poco più di quattordici anni si ridà vita, con una riunione convocata dal primo cittadino di Cerro al Volturno Remo di Ianni, all’associazione più significativa che un comunità comunale può avere nel suo  ambito sociale. Sono stati in tanti quelli che hanno risposto all’appello, più di 

 

Fornelli 15 febbraio 2015 – Campionato Molisano di seconda categoria  girone A – Ala Fidelis – Fortitudo Cerri

Partita sentita da ambo le parti quella tra la  squadra di Alfedena “Ala Fidelis”  e la “Fortitudo Cerri” di Cerro al Volturno, due squadre che hanno una storia diversa  ma che hanno in comune personaggi  che hanno contribuito alla storia del calcio Molisano dilettantistico. Nelle file della Fidelis mancava l’allenatore ,impegnato fuori dai confini Italiani , mentre nelle file della squadra Cerrese erano presente quasi tutti. Parte molto bene la “Fortituto  Cerri” che va in gol appena dopo dieci minuti con il bomber Marco, acquistato  al mercato della riparazione. La Fidelis non si fa intimidire e continua a macinare il suo gioco fatto di passaggi precisi e trame apprezzabili che portano molto spesso i suoi attaccanti al tiro della porta avversaria ben custodita dal portierone di Cerro al Volturno Mattia. Gioca bene la Fidelis ma va ancora a segno la squadra di Cerro al Volturno che con un tiro molto preciso di Marco raddoppia.

CLICCA QUI E PROSEGUI CON LA LETTURA
Il giovanissimo debuttante Nicolò in una delle tante incursione sulla fascia destra si procura un rigore e viene chiamato alla battuta il bravissimo Luca, sicuramente un lusso per la seconda categoria avere un fuoriclasse del genere in campo, ma, manco a farla a posta, pur essendo tecnicamente molto bravo sbaglia il rigore e la Fidelis che gioca in casa ( per la cronaca la partita è stata giocata sul campo  del Fornelli per impraticabilità del campo di gioco di Alfedena) si carica e continua a macinare gioco a centrocampo, dove in più occasioni ha la meglio.  Si va negli spogliatoi con il risultato di due a zero per la Fortitudo e alla ripresa il mister della Fortituto opera il primo cambio, esce Luca Centracchio  ed entra Mazzocco Roberto (Sostituzione poco condivisa da tutti i presenti sugli spalti ma non per chi entra ma per chi esce) ma, il cambio non risolve i problemi di gioco al centro campo così la squadra della Fidelis pressando si procura un rigore, realizzato con un preciso tiro da parte del numero dieci. Al 22° una punizione del centravanti bomber Marco sfiora il palo destro del portiere della Fidelis e al 27° su un contropiede Marco va ancora in gol segnando la terza rete con un diagonale preciso alla destra di  un incolpevole portiere della Fidelis. A dieici minuti dalla fine e a giochi fatti la Foritudo opera ancora una sostituzione, esce Farrocco ed entra Mattia. Una chicca che dovrebbe far riflettere tanti appassionati del calcio Molisanoma anche Italiano, oggi sul campo di Fornelli (IS) tra le file della “ALA FIDEIS” giocava  un “GIOVANE” che aveva… indovinate un po’ !!!  57 anni. AUGURI MARCO da tutti noi.

Il giovanissimo debuttante Nicolò in una delle tante incursione sulla fascia destra si procura un rigore e viene chiamato alla battuta il bravissimo Luca, sicuramente un lusso per la seconda categoria avere un fuoriclasse del genere in campo, ma, manco a farla a posta, pur essendo tecnicamente molto bravo sbaglia il rigore e la Fidelis che gioca in casa ( per la cronaca la partita è stata giocata sul campo  del Fornelli per impraticabilità del campo di gioco di Alfedena) si carica e continua a macinare gioco a centrocampo, dove in più occasioni ha la meglio.  Si va negli spogliatoi con il risultato di due a zero per la Fortitudo e alla ripresa il mister della Fortituto opera il primo cambio, esce Luca Centracchio  ed entra Mazzocco Roberto (Sostituzione poco condivisa da tutti i presenti sugli spalti ma non per chi entra ma per chi esce) ma, il cambio non risolve i problemi di gioco al centro campo così la squadra della Fidelis pressando si procura un rigore, realizzato con un preciso tiro da parte del numero dieci. Al 22° una punizione del centravanti bomber Marco sfiora il palo destro del portiere della Fidelis e al 27° su un contropiede Marco va ancora in gol segnando la terza rete con un diagonale preciso alla destra di  un incolpevole portiere della Fidelis. A dieici minuti dalla fine e a giochi fatti la Foritudo opera ancora una sostituzione, esce Farrocco ed entra Mattia. Una chicca che dovrebbe far riflettere tanti appassionati del calcio Molisanoma anche Italiano, oggi sul campo di Fornelli (IS) tra le file della “ALA FIDEIS” giocava  un “GIOVANE” che aveva… indovinate un po’ !!!  57 anni. AUGURI MARCO da tutti noi.

11 aprile 2015 – Cerro al Volturno aderisce al progetto “Borghi della lettura”

Sabato 11 Aprile p.v. alle ore 17.30 presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Dante Alighieri di Cerro al Volturno si terrà la cerimonia di intitolazione di Cerro al Volturno come “Borgo della Lettura”. L’iniziativa è stata  promossa dall’Amministrazione Comunale di Cerro al Volturno con la collaborazione dell’Istituto Storico e filosofico V. Cuoco di Campobasso e l’Associazione Italiana Biblioteche. Il progetto culturale a livello regionale promosso da Roberto Colella e Davide Vitiello, mira a costruire un’offerta di turismo tematico mettendo in evidenza le peculiarità locali dove l’ambiente e la cultura presentano caratteri di estremo interesse iniziando con la valorizzazione del borgo storico. Alla cerimonia prenderanno parte il Sindaco di Cerro al Volturno, Remo Di Ianni che farà gli onori di casa, Roberto Colella e Davide Vitiello, autori e promotori del Progetto, il Prof. Gianni Spallone, docente di Letteratura Spagnola, la Dott.ssa Antonella Petrella, Psicologa, il Prof. Rocco Cirino, Analista territoriale e autore dei tronchi libreria, Francesca Carnevale, Responsabile Regionale Ass.ne Italiana Biblioteche e Lucio Gabriel Paolone, delegato alla Cultura del Comune di Cerro al Volturno.

14 giugno 2015 – Un bagno di folla per l’arrivo della Madonna di Canneto a Cerro al Volturno

Un vero bagno di folla ha accolta ieri la Madonna di Canneto a Cerro al Volturno, già dalla mattina i Pellegrini che ogni anno si recano al Santuario di Canneto (Settefrati  di FR) si sono riuniti davanti alla chiesa di San Vittorino per portarsi a Santa Liberata di Cupone dove era stato previsto l’incontro. Alle ore 10,15 più di 150 persone  con il rituale inno alla Madonna partono  da San Vittorino ,Foci e Cerreta per raggiungere il luogo previsto per l’incontro con l’arrivo della Madonna.

 

20.06.2015 – Cerro in frazioni va  in pensione?

Dopo solo tre edizioni anche Cerro in Frazioni va a riposo come tante iniziative intraprese a Cerro al Volturno e poi lasciate per strada. La corsa podistica in montagna regionale di Corri Molise, organizzata per tre anni a Cerro al Volturno  non è stata messa nel calendario 2015 e quindi non si  farà. Un vero e proprio peccato perché era ormai entrata nel cuore di tanti Cerresi che per tre anni, nel mese di agosto, hanno applaudito lungo tutto il percorso tanti podisti venuti anche da fuori regione. La gara podistica regionale competitiva di 12 Km  è stata sempre organizzata dall’Associazione “Il Rosso e L’Arancio 989” di Cerro al Volturno in collaborazione con l’Associazione Sportiva dilettantistica “Nuova Atletica Isernia”  ed era riservata agli atleti FIDAL (amatori e senior Master). Il  percorso prevedeva la partenza da Cerro al Volturno centro fino ad arrivare a San Vittorino, un tratto tutto in salita, poi si  scendeva fino a Piano d’Ischia per poi percorrere un breve tratto in salita fino a Case e poi tutto in pianura fino all’arrivo. Le motivazioni per cui questa importante manifestazione non è stata organizzata sono dovute al ripristino della strada del Montano, dove iniziava la salita per arrivare sulla piazza antistante la via per il castello e da qui si proseguiva per San Vittorino.  L’augurio che tutti noi ci facciamo è quello di non perdere per l’anno prossimo questo importante e unico appuntamento sportivo. Vi riproponiamo alcune immagini girate in esclusiva da cerro e dintorni messe disposizione gratuitamente per tutti gli appassionati dello sport.

30.06.2015 -Don Paolo Scarabeo nominato  amministratore  parrocchiale della  Parrocchia di S Maria Assunta di Cerro al Volturno 

Dopo quattro anni di servizio di Don Ennio e dopo una breve presenza di Don Vincenzo, S.E. il vescovo di Isernia, in occasione del rinnovo del mandato ai Ministeri straordinari della Comunione nomina Don Paolo SCARABEO, sacerdote diocesano, amministratore  parrocchiale delle parrocchie Assunzione di Maria Vergine a Cerro al Volturno. Una grande notizia per tutti i Cerresi e in particolare  per i devoti della parrocchia di Santa Maria Assunta, storica e monumentale chiesa ai piedi del castello Pandone. S.E. Monsigior Cibotti ci ha fatto due grandi regali: il primo è stato quella della sua visita all’inaugurazione della nuova sede dell’associazione “La Squadra del Cuore”, la seconda questa bellissima notizia della nomina di un giovane e dinamico sacerdote a Cerro al Volturno. Don Paolo Scarabeo è un giovane  prete giornalista  fortemente attaccato alla vita sociale e ai giovani, il suo trascorso è stato sempre vicino alla gente e ai più deboli, sempre amante della legalità e della trasparenza e per questo  più volte è stato minacciato da messaggi intimidatori e minacce di morte. Don Paolo è il sacerdote che tutti vorrebbero e che sicuramente porterà a tutta Cerro una ventata di novità e di impegni per dare ai giovani più speranza di vita e di amore verso le fasce più deboli. La nomina avrà effetto a partire dall’8 settembre, ma per i Cerresi è già a Cerro al Volturno e fin da ora diamo a don Paolo SCARABEO UN CALOROSO BENVENUTO A CERRO AL VOLTURNO.

Sofia
Author: Sofia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.