14 giugno 2015 – La Madonna di Canneto accolta a Cupone di Cerro al Volturno da tantissimi fedeli

Home >9 Eventi >9 14 giugno 2015 – La Madonna di Canneto accolta a Cupone di Cerro al Volturno da tantissimi fedeli

14 giugno 2015 – La Madonna di Canneto accolta a Cupone di Cerro al Volturno da tantissimi fedeli

 

In ricordo del Can. Don Pietro F. vi proponiamo uno dei tanti eventi organizzati e realizzati durante i suoi 45 anni di guida pastorale nella parrocchia di Cupone.
Un vero bagno di folla accoglie la Madonna di Canneto ( Settefrati -FR) a Cerro al Volturno il 14 giugno del 2015 . I preparativi iniziano già dalla mattina, i Pellegrini che ogni anno si recano al Santuario di Canneto (Settefrati di FR) si riuniscono davanti alla chiesa di San Vittorino per portarsi all’inizio del piccolo borgo di Cupone dove è stato previsto l’incontro con l’arrivo della Madonna. Alle ore 10,15 più di 200 persone con il rituale inno alla Madonna partono dal piccolo borgo di San Vittorino, di Foci e di Cerreta per raggiungere Cupone. Al piazzale di Santa Liberata ( Cupone) Ad aspettare l’arrivo della Madonna, al piazzale di Santa Liberata ( Cupone) , oltre ai fedeli, ci sono le autorità locali con il Sindaco accompagnato dal altri amministratori comunali e le forze dell’ordine della stazione dei carabinieri di Castel San Vincenzo. Dopo una brevissima attesa la Madonna arriva da Conca Casale , altro comune visitato dalla Madonna, qui un gruppo fi giovani prende la statua della Madonna per portarla a spalla nella chiesa parrocchiale. Si forma, da subito, un lungo corteo che accompagnato dal parroco Don Pietro e da Don Antonio si reca in chiesa per la celebrazione della SS Messa. La Messa viene celebrata da Don Antonio, parroco di Settefrati e rettore del Santuario di Canneto che nella sua omelia, molto significativa e a tratti anche piena di emozioni, fa notare a tutti i fedeli pervenuti anche dalle frazioni di San Giovanni, Mancini, Piano d’Ischia , Case, Foresta, Valloni e Petrara e da altri paesi limitrofi, che la Madonna ha le sue origini proprio dall’alta valle del Volturno. Le testimonianze che accertano la sua provenienza dal complesso abbaziale dei benedettini le troviamo nel “Chronicon” del Monastero di S. Vincenzo al Volturno. Alle ore 16,00 la Madonna esce dalla Parrocchia di Cupone per prendere il cammino verso il piccolo borgo di Case dove ci sono ad aspettarla i fedeli della Parrocchia di Cerro al Volturno Centro. Si forma , ancora, un lunghissimo corteo che percorre i due chilometri di distanza da Cupone a Case, tutta la strada è addobbata con fiori, nastri, coccarde e tanta gente lungo il cammino che aspetta la Madonna per onorarla e salutarla.. Giunti al bivio Case si procede al cambio con i fedeli della Parrocchia di Cerro. Adesso il corte è ancora più lungo, sono tantissimi i devoti che seguono la macchina che porta la Madonna alla chiesa di S. Pietro e Paolo. Il corteo dopo aver attraversato la parte nuova del Comune arriva in chiesa, dove ancora Don Antonio celebra la SS Messa. Finito il rituale della SS messa la Madonna esce dalla chiesa e viene accompagnata fino al bivio che porta al castello Pandone dove con fuochi di artificio e canti lascia Cerro al Volturno per portarsi a Rocchetta a Volturno. Evviva Maria.

[ed_divider color=”#ff0000 ” style=”solid” thickness=”10px” width=”100%” mar_top=”20px” mar_bot=”20px”] Ecco i due video che raccolgono le fasi salienti di tutto l’evento. La prima parte è riferita all’arrivo della Madonna alla parrocchia di Cupone e la seconda parte è riferita alla visita della Madonna alla chiesa di San Pietro e Paolo di Cerro capoluogo.

 

 

Sofia
Author: Sofia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *