Storia Amministrativa di Cerro al Volturno

Home >9 Storia >9 Storia Amministrativa di Cerro al Volturno

Storia Amministrativa di Cerro al Volturno

Tutta la storie dei sindaci del borgo antico di Cerro al Volturno la trovi qui in questo post che raccoglie la politica locale di Cerro al Volturno dal 1807 al 2014 suddivisa per anni e per secoli . Nei due secoli e parte del XXI si sono succedute varie famiglie alla guida del paese. La famiglia che più a gestito le sorti di Cerro è stata la famiglia Taglienti con nove presenze, la famiglia dei De Cesare con cinque presenze , la famiglia Centracchio con 4 presenze e la famiglia Farrocco  e la famiglia Di Ianni con due presenze.

 

                 

 

Secolo XIX

 

Partiamo dal Regno d’Italia napoleonico fondato da Napoleone Bonaparte nel 1805 con capitale Milano e scomparso con la sua caduta nel 1814. Due sono stati i sindaci:

  • Rossi Not. Giovanni dal 1807 al 1810
  • Cappello Serafino dal 1810 al 1812

Nel 1815 con il congresso di Vienna ci fu la suddivisione dell’Italia che durò fino al 1861. I sindaci che si sono succeduti in questo periodo (Regno delle due Sicilie ) sono stati:

    • Mannarelli Giuseppe Antonio dal 1813 al 1818
    • Taglienti Dott. Crescenzo dal 1818 – 1821
    • De Cesare Rocco dal 1822 – 1827
    • Farrocco Not. Belisario dal 1828 – 183
    • Taglienti Avv. Pasquale dal 1834 – 1837
    • Lombardi Giovanni dal 1849 – 1855
    • Gennarelli Giuseppe dal 1855 – 1858
    • Taglienti Vincenzo dal 1858 – 1860

.

 

 

 

 

 

 

 

I loghi sono distribuiti con licenza: Attribution 3.0 Unported (CC BY 3.0)   Attribution-ShareAlike 3.0 Unported (CC BY-SA 3.0)

Con l’unità d’Italia 1861, anno in cui ci fu la proclamazione del Regno d’Italia unitario e quindi con un solo stato sovrano iniziò Il periodo più brutto per l’economia del Mezzogiorno e quindi anche della nostra regione e del nostro piccolo comune dove nell’alta valle del Volturno la faceva da padrone il brigantaggio.
Il primo sindaco che amministro il Borgo antico di Cerro al Volturno con l’inizio dell’ unità d’Italia fu De Cesare Nicola dal 1860 al 1864. Il suo successore fu Taglienti Francesco che amministrò il paese per soli due anni dal 1864 al 1866. Dopo Taglienti il Paese fu amministrato per un lungo periodo da Farrocco Giovanni anno 1867 -1876 .
Dopo il lungo periodo di amministrazione da parte di Farrocco si susseguono fino al 1902 alla carica di sindaco:

    • Taglienti Clementino dal 1877 al 1879
    • De Cesare Gregorio dal 1880 al 1884
    • Centracchio Felice dal 1885 al 1887
    •  Taglienti Vincenzo dal 1887 al 1889
    •  Centracchio Felice dal 1890 al 1892
    •  Taglienti Avv. Michele dal 1893 al 1896
    • Centracchio Felice dal 1897 1899
    • Castrensi Dott. Giaconia dal 1899 (Commissario Regio Decreto)
    • De Cesare Gennaro dal 1900 al 1902

 

Secolo XX

All’inizio del 900 ritorna a guidare Cerro la famiglia dei De Cesare 1900 – 1905 con De Cesare Gennaro , era il periodo (1901) in cui il somme celeste impero Cinese della Cina concesse all’Italia un’area commerciale nella città di Trentsin – 46 ettari di terra.
C’è da notare un particolare significativo, dal 1905 al 1914 tutti gli amministratori del comune di Cerro al Volturno sono laureati. In questi anni la politica italiana è fortemente influenzate dai governi guidati da Giovanni Giolitti e In questo periodo l’Italia fu impegnata con una breve guerra contro l’impero Ottomano (anno 1911) . E’ questo un periodo di fame e di sofferenze . Tanti cittadini Cerresi prendono la via degli Stati Uniti per farsi un’altra vita lontano dai soprusi dei ricchi e dalla fame.

    • Taglienti Dott. Federico 1905 – 1907
    • Persico Dott. Alfonso 1907 (Commissario Regio Decreto)
    • Guerra Dott. Antonio 1907
    • Taglienti Dott. Federico 1907 – 1910
    • De Cesare Dott. Nicolino 1910
    • Lombardi Dott. Giovanni 1910 – 1914 (Consigliere delegato con atto del Sindaco)

Dal mese di novembre del 1914 al mese di dicembre del 1915 viene chiamato ad amministrare Cerro Iallonardi Luigi, periodo in cui scoppia la prima guerra mondiale (24 maggio 1915).Tanti cerresi partono in guerra e solo pochi ritornano a casa. La guerra si conclude nel 1918 con la vittoria dell’esercito Italiano a Vittorio Veneto e il 4 novembre fu firmato l’armistizio con l’Austria. Il prezzo della vittoria fu di 650 mila morti e più di un milione di feriti.
In questi anni gli amministratori sono:

    • Iallonardi Luigi Novembre 1914 – Dicembre 1915
    • Giancola Antonio Gennaio 1916 – Dicembre 1919 (Assessore, poi Sindaco)
    • Gennarelli Ettore Dicembre 1919 – Dicembre 1920 ( Consigliere, poi Sindaco)

 

Nel 1922 prende il potere Benito Mussolino e dopo un anno viene modificata la legge elettorale ( Legge acerbo). La legge prende il nome del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giacomo Acerbo). Inizia per i comuni l’era del podestà. Il Podestà era il capo dell’amministrazione di un comune assistito solo da una consulta municipale e chiaramente solo con funzioni consultive.
In questo periodo, dal 1921 al mese di novembre 1937 l’amministratore unico del comune è Farrocco dott. Giovanni in qualità di Commissario Prefettizio con atto del Podestà. Dal mese di dicembre del 1937 al mese di settembre 1938 Il dott. Farrocco passa la mano a De Cesare Arturo sempre come Commissario prefettizio.
Il primo settembre del 1939 con l’attacco della Germania alla Polonia iniziano i conflitti della seconda guerra mondiale. e si concludono il due settembre del 1945 con la resa dei Giapponesi. La seconda guerra mondiale porta alla morte tra i 50 e i 60 milioni di morti, un disastro mai avvenuto nella storia Italiana e tra questi ci sono  anche tantissimi cerresi che muoiono sia in guerra al fronte sia nel territorio Cerrese.
In questo anni continua l’era dei potestà. Gli amministratori sono:

    • Santilli Raimondo Ottobre 1938 – Luglio 1940
    • De Cesare Arturo Agosto 1940 – Novembre 1943 (Podestà)
    • Coia Vincenzo Dicembre 1943 – Gennaio 1944 (Podestà)
    • Notardonato Rag. Criside – Gennaio 1944 – Febbraio 1944 (Podestà)
    • Mastrostefano Geom. Cav. Nicola – Febbraio 1944 – Maggio 1945
    • Farrocco Maestro Domenico – Giugno 1945 – Marzo 1946

Con il referendum del 2 e 3 giugno del 1946 nasce la Repubblica Italiana e dopo aver preso atto dei risultati che vedono vincitori quelli favorevoli alla Repubblica, la notte fra il 12 e 13 giugno Alcide De Gasperi assume le funzioni di Capo Provvisorio dello Stato.

 

Inizia l’era dei sindaci eletti democraticamente.

    • Taglienti Dott. Dante – Aprile 1946 – Maggio 1947 8

      Apri QUI la lista completa dei consiglieri riferita a Taglienti.

    • Galeazzo Antonio Maggio 1947 – Maggio 1952
    • Gioia Giovanni Giugno 1952 – Marzo 1955
    • Mazzocco Costantino Aprile 1955 – Maggio 1955 (Assessore anziano, per passaggio consegne)
    • Giovanni Dott. Lagonigro – Giugno 1955 (Commissario Prefettizio di Campobasso
    • Melone Dott. Saverio Luglio 1955 – Giugno 1956 (Segretario delegato)
    • Centracchio Dott. Cav. Uff. Roberto – Giugno 1956 – Luglio 1958
    • Gioia Giovanni Gennaio 1961 – Ottobre 1962
    • Aldino Izzi Ottobre 1962 – Dicembre 1964 (Assessore funzionante)

Di Ianni Ins. Mario – Gennaio 1965 – Giugno 1980 (Poi Consigliere ed Assessore Regione Molise della Democrazia Cristiana da Giugno 1980 al 18 luglio 1992)

Ferritto Geom. Giovanni – Luglio 1980 – Maggio 1990
Izzi Avv. Roberto – Giugno 1990 – Aprile 1995
Mazzocco Geom. Antonio – Maggio 1995 – Giugno 1999
Mazzocco Antonio Nicola  – Giugno 1999 – Maggio 2004

Secolo XXI

Mazzocco Antonio Nicola – Giugno 2004 – Maggio 2005
 Fraraccio Dr.ssa Giovanna  – Maggio 2005 – da Giugno 2005 (Commissario Prefettizio)
Ferri Dr.ssa Giuseppina  – Giugno 2005 – Maggio 2006 (Comm. Straordinario)
Mazzocco Antonio Nicola – Giugno 2006 – da Ottobre 2008
 Conti Dott. Stefano – Novembre 2008 – da Giugno 2009 (Commissario Prefettizio)
Iannarelli Rag. Vincenzo – Giugno 2009 – Maggio 2014 (Già Consigliere della     Prov. di          Isernia con Forza Italia da giugno 1999 a giugno 2009)
Di Ianni Remo 25 maggio 2014

           Di Ianni Remo 26 maggio 2019

Clicca sulla icona e sui nomi dei sindaci per aprire la scheda dei risultati definitivi degli eletti.

L’elenco dei sindaci dal 1807 al  2014 è stato copiato dal sito del comune di Cerro al Volturno

Se vi piace il nostro portale aiutateci a farlo conoscere ad altri amici lasciando un semplice “Mi Pace”. Grazie è stato gentile.

Sofia
Author: Sofia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.