La storia della prima pietra messa a Foci

Home >9 Archivio Storico >9 La storia della prima pietra messa a Foci

La storia della prima pietra messa a Foci

Da un racconto tramandato da generazioni in generazione risulterebbe che il primo cittadino a mettere la prima pietra a Foci ,dopo il 1300, fu un capraio Calabrese   che dopo aver fatto una transumanza con il proprio gregge sui monti della Spina e dintorni decise di costruirsi una sua abitazione.

Il Pastore dopo aver costatato che l’ambiente era mite e  il territorio era sufficiente per poter far pascolare il proprio gregge decise di farne la sua dimora permanente e così costruì la prima casa a poche decine di metri dall’attuale cappella.

Il cognome più diffuso a Foci è stato negli anni “Savelli” e sembra che provenga dalla zona di Monte Savelli di Roma.

I dati diffusi in questa pagina sono dettati da testimonianze storiche tramandatosi da  generazioni in generazioni, mentre altri dati sono riportati su testimonianze cartacee. Se vuoi anche tu aiutarci e lasciare una testimonianza alla storia facci sapere, siamo ben lieti di includere in questa scheda altri dati che a noi sono sconosciuti. Per farlo  CLICCA  QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *